#ManicureRussa
Tempo di lettura - 3 min
Аutore:
Angelica Oglobyak

Refill unghie: cos'è, come e perché farlo?

Per prolungare la bellezza della nostra manicure e delle unghie ricostruite, è essenziale ricorrere a un piccolo “ritocco”. Il refill unghie, infatti, è un trattamento che va a riempire lo spazio che si crea con la ricrescita, tra la base dell’unghia e il colore e le decorazioni applicate. Parliamo, quindi, di gel refill nel caso in cui la ricostruzione sia stata effettuata in gel, oppure di refill acrilico, per ricostruzioni eseguite con questo tipo di prodotti.

Cos’è il refill unghie

Uno dei vantaggi della ricostruzione, è poter effettuare il refill, che consiste nel rimuovere il colore precedentemente fatto, aggiungere nella zona della ricrescita altro prodotto e riposizionare il colore e il top coat.

In questo modo, non è necessario smontare completamente le unghie e ripartire da zero, nel refill unghie: il significato del verbo “refill” in inglese è “fill again”, ovvero “riempire di nuovo”, “rifornire”.  Si interviene quindi sulla ricrescita e si uniforma il resto del lavoro, per assicurarsi che non ci siano sollevamenti, che la bombatura sia posizionata correttamente e che i laterali siano paralleli.

Per quanto banale possa sembrare, il refill gel unghie segue regole complesse di rimozione, che ci aiutano a salvaguardare la lamina naturale senza danneggiarla.

Le cose non sono sempre facili come sembrano: durante la rimozione potremmo notare dei sollevamenti del gel, delle bolle d'aria o delle rotture. Non solo! Potremmo anche trovare di peggio, se il lavoro non era stato eseguito correttamente: umidità e muffa, che a lungo andare si tramuta in micosi, se non trattata.

Quando si consiglia un refill unghie?

Il ritocco delle unghie ricostruite in gel o acrilico va effettuato dopo tre settimane dalla seduta di ricostruzione. 20 giorni, infatti sono un periodo ideale in cui la ricrescita è presente, ma ancora non eccessiva. È quindi possibile effettuare un refill gel o acrilico senza compromettere la stabilità e la bellezza della manicure, anzi, prolungandola per un tempo più lungo. Se invece la ricrescita dovesse essere maggiore, per esempio dopo quattro settimane, bisognerà smontare le unghie per procedere con una nuova ricostruzione.

Si può ricorrere al refill unghie gel o acrilico solo per due volte consecutive (quindi per due mesi, seguiti da uno di pausa), poi la ricostruzione dovrà essere smontata. Man mano che l’unghia ricresce, infatti, la sua curvatura cambia e un ritocco non darebbe un risultato gradevole e armonioso.

Qual è il costo del refill unghie?

I costi di un refill variano da salone a salone, ma di solito sono inferiori a quelli della ricostruzione, poiché viene usato meno prodotto e l’operazione avviene in un tempo minore.

Prodotti essenziali per refill in gel

Abbiamo visto cos’è il refill, ma quali sono i prodotti e gli strumenti essenziali per effettuarlo? Ecco un elenco di ciò che non può mancare:

  • fresa
  • bastoncino d’arancio
  • taglia cuticole
  • base, colore (gel, acrilico o acrygel), top coat
  • crema mani
  • olio per cuticole

Come effettuare un refill alle unghie con gel

Per prima cosa, il prodotto viene rimosso con la fresa, utilizzando varie punte, tra cui quelle in ceramica, la carbide e, in alcuni casi, lo scovolino marrone. Un'onicotecnica che sappia utilizzare queste punte, può gestire il suo refill come meglio crede.

La cosa importante è rimuovere eccessi di pelle, fare una buona manicure, opacizzare l'unghia, rimuovere sollevamenti o altro, per non fare penetrare aria e acqua.

Vediamo i passaggi per eseguire un buon refill.

Limatura unghie

Per prima cosa, limeremo il colore in prossimità della ricrescita, utilizzando la fresa elettrica, e controlleremo su tutta l’unghia se ci sono sollevamenti o rotture. Nel caso siano presenti, procederemo a rimuoverli. Se invece non ci sono, possiamo opacizzare la zona della ricrescita e uniformare il prodotto vecchio.

Applicazione prodotto

A questo punto possiamo applicare tutti i preparatori sulla zona della ricrescita e poi aggiungere il prodotto sulla stessa zona. Limiamo per uniformarlo e assicuriamoci che non ci siano stacchi.

Manciure e applicazione colore

Eseguiamo quindi la manicure a secco, per poi procedere a stendere il colore, seguito dal top coat.

Idratazione

L’ultimo step è l’applicazione della crema mani e dell’olio per cuticole, per idratare la pelle e le unghie.

Impara a fare unghie da salone perfette!

Iscriviti al corso online ricostruzione unghie per imparare come effettuare questa procedura e scoprire tante idee per il refill unghie.

Domande Frequenti

Unghie refill: quali sono gli errori più frequenti?

Uno degli errori nel refill è quello di rimuovere eccessivamente il prodotto, limando e assottigliando la lamina naturale, con la possibilità di causare sollevamenti e dolore al letto ungueale.

Refill unghie semipermanente: è possibile?

Nel caso di una manicure con applicazione di smalto semipermanente, non si parla di refill, poiché in questo caso non è possibile effettuare solo un ritocco, ma occorre togliere il prodotto da tutte le unghie e applicarlo di nuovo.

Cosa succede se passano più di tre settimane? È possibile ricorrere al refill?

 Leggi anche

Che cose la manicure russa?
Tutto cio` che devi sapere sulla manicure russa
Refill della manicure: di che cosa si tratta?
Che cos'è la Kombi manicure?
Come fare la ricostruzione in gel
Ricostruzione mandorla unghie