#ManicureRussa
Tempo di lettura - 3 min
Аutore:
Angelica Oglobyak

Che cos'è la kombi manicure?

Avrai sentito parlare senza dubbio della kombi manicure, sul web, sui social, o magari da un’amica entusiasta del risultato ottenuto. Vorresti provarla, ma non sai di preciso di cosa si tratta? Oppure sei interessata ad apprendere questa tecnica? Sei nel posto giusto!

Sono Angelica Oglobyak, onicotecnica specializzata e fondatrice della Nails Secrets Academy, e oggi ti parlerò della manicure kombi: cos’è, in cosa si differenzia da altre procedure, e quali sono i passaggi per effettuarla.

Kombi manicure: cos’è?

Chiamata sia kombi che combi manicure (useremo entrambe le definizioni, nell’articolo), è il risultato dell’unione di manicure classica e dry manicure. Il nome, infatti, deriva proprio dalla parola “combination”, combinazione, poiché mette insieme procedure e approcci diversi alla cura delle unghie.

È considerata la miglior tecnica in assoluto, poiché permette di avere un risultato perfetto, beneficiando sia dell’uso della fresa elettrica che del metodo tradizionale. Dopo questo trattamento, è più semplice applicare i prodotti semipermanenti.

Procedimento per effettuare una manicure kombi

La manicure combinata ha come obiettivo principale la massima cura e pulizia delle unghie e delle cuticole, per assicurare un risultato esteticamente perfetto e duraturo. Ma in cosa consiste il procedimento e quali sono le diverse fasi? Cosa devi aspettarti da una seduta di combi? Vediamo insieme.

 Preparazione

Per prima cosa, se c’è dello smalto vecchio o una ricostruzione, rimuoviamo il colore o smontiamo il lavoro. Procediamo poi con l’accorciare il bordo libero dell'unghia naturale, dopodiché andremo a trattare le cuticole spingendole con un bastoncino d'arancio.

Cura delle cuticole

A questo punto, utilizziamo la fresa per occuparci delle cuticole, con diverse punte scelte in base al tipo di cuticola, di pelle e di lamina.

Dopo averle alzate bene e pulite, applichiamo il cheratolitico sulla zona oppure immergiamo le mani della cliente in acqua, in modo da ammorbidire tutto l'eccesso di pelle.

Asciughiamo le mani e cominciamo a effettuare il taglio delle cuticole con un tronchese o delle forbicine.

Pulizia e trattamento delle unghie

Dopo aver rimosso ogni residuo di bagnato, opacizziamo l'unghia con un buffer. Infine, sgrassiamo bene, fino ad avere la lamina perfettamente pulita. A questo punto possiamo procedere con la stesura del colore o la ricostruzione.

Idratazione

Come ultimo step, idratiamo le mani con una crema e le cuticole con un olio specifico.
La nostra kombi manicure è pronta!

Quali sono i vantaggi della tecnica kombi?

Abbiamo visto quali sono i passaggi essenziali della kombi manicure e cos’è, ma quali sono, invece, i suoi vantaggi?

Di sicuro una delle caratteristiche più apprezzate da chi la sceglie per le proprie unghie è la precisione del risultato: l'utilizzo di frese elettriche, infatti, consente di arrivare dove gli strumenti manuali potrebbero non essere efficaci, lasciando le unghie molto più pulite e libere dalle cuticole.

Questo rende, inoltre, la manicura più duratura rispetto a quella classica, sia quando vengono applicati degli smalti semipermanenti, che per la ricostruzione in gel o acrilico.

È la soluzione ideale, quindi, per chi vuole unghie e mani pulite, dall’aspetto curato ma naturale. Nonostante possa richiedere più tempo rispetto a una manicure tradizionale, i benefici a lungo termine e l'attenzione al dettaglio ne giustificano l'impiego.

Quando è consigliata?

Come abbiamo visto, durante una manicure combinata l’onicotecnica rimuoverà perfettamente le cuticole in eccesso, proprio come avviene con la tecnica a secco. Ecco perché la combi è consigliata in tutti i casi in cui le cuticole si presentano secche e molto abbondanti. Le mani non sono tutte uguali: c’è chi ha una conformazione tale per cui le cuticole sono poco sviluppate e poco visibili, chi invece ne ha di più. Inoltre, la combi è adatta anche in presenza di ispessimenti e callosità.

Scegli un corso online per la tua formazione sulla manicure combi

Questo tipo di manicure può essere eseguita anche a casa sulle proprie mani. Il mio consiglio, però, è di non farlo se non hai già un po’ di manualità nell’uso della fresa e di tutti gli altri strumenti. Affidati a delle professioniste e, se vuoi imparare tutto sulla manicure, scegli un buon corso online, dove inizierai dalle basi.

Il corso sulla manicure combi e dry potrebbe essere ciò che fa al caso tuo. Si tratta di un percorso adatto sia alle professioniste o aspiranti tali, che vorrebbero quindi apprendere la tecnica per applicarla nel loro lavoro, sia a chi invece sta ancora studiando in un’accademia di estetica oppure vuole soltanto mettersi alla prova e curare le proprie unghie. In due mesi di lezioni, imparerai tutto sulla kombi manicure, cos’è, quali strumenti ti occorrono, quali prodotti puoi utilizzare e come scegliere i migliori.

Impara a fare unghie da salone perfette!

 Domande Frequenti

Quanto tempo occorre per effettuare questo tipo di manicure?

Una nail master professionista impiega circa un’ora per effettuare la manicure con la tecnica combi. Occorre quindi un po’ più di tempo rispetto alla tecnica tradizionale.

Manicure combi, cos’è che la differenzia da quella classica?

La differenza è nell’uso della fresa elettrica. Nella manicure classica, infatti, si utilizzano solo lima e forbicine o tronchesine.

Combi e dry manicure sono la stessa cosa?

No, si tratta di due tecniche diverse. La dry manicure si effettua con la fresa elettrica e senza utilizzare acqua, totalmente a secco, mentre la combi si esegue usando la fresa, ma prevede che le mani vengano immerse in acqua o trattate con un prodotto che ammorbidisce le cuticole.

Come posso imparare a usare la fresa elettrica per la combi?

La fresa elettrica è uno strumento molto utile, ma anche complesso, che richiede grande manualità e un po’ di esperienza. Il modo migliore per imparare a usarla è frequentare un corso, anche online, nel quale avrai modo di ricevere le spiegazioni dettagliate e potrai metterti alla prova.

Quali punte per la fresa si utilizzano?

Le punte più utilizzate sono quelle a fiammifero e quelle a sfera, di varie dimensioni. 

Quanto costa una manicure combi?

I prezzi di una manicure combi variano a seconda del salone a cui ci si rivolge e sono un po’ più alti rispetto a quelli della manicure classica. Naturalmente, la cifra da pagare dipende anche da ciò che sceglierai di fare oltre alla manicure, per esempio la ricostruzione in gel o l’applicazione dello smalto semipermanente.

 Leggi anche

Che cose la manicure russa?
Tutto cio` che devi sapere sulla manicure russa
Refill della manicure: di che cosa si tratta?
Che cos'è la Kombi manicure?
Come fare la ricostruzione in gel
Ricostruzione mandorla unghie